Logo
Sito Ufficiale della Associazione Nazionale I.V.G. per le vendite telematiche

Condizioni generali

L'accesso alle vendite pubblicate sul sito Benimobili.it comporta l'accettazione, senza riserva alcuna, dei seguenti termini e delle seguenti condizioni, rinviando per tutto quanto non espressamente previsto alle condizioni specifiche indicate da ciascun Istituto competente nella scheda del bene/lotto in vendita.

Art. 1 Svolgimento dell'Asta

Ogni singola asta si svolgerà per ciascun bene o lotto mediante gara telematica e sarà pubblicata su Benimobili.it con termini e condizioni meglio indicati nelle "Informazioni" presenti nella scheda di ogni singola asta così come dettate dall'Istituto Vendite giudiziario competente.

Benimobili.it si riserva il diritto di annullare, sospendere, prolungare o interrompere l'asta ove necessario e/o su richiesta del giudice o dell'autorità competente.
L'utente registrato e' consapevole delle possibili problematiche sia oggettive che soggettive derivanti dall'utilizzo di un'asta on-line svolta attraverso internet per le quali Benimobili.it non potrà essere ritenuta responsabile.

Benimobili.it non risponde per danno o responsabilità diretti e/o indiretti, nonché di azioni in grado di arrecare danno o malfunzionamento al sistema, impossibilità di utilizzazione o visualizzazione della piattaforma e/o qualsiasi azione diretta ad un uso illecito della stessa, salvo dolo o colpa grave.

Art. 2 Come visionare i beni

Al fine di poter visionare i beni prima dell'acquisto, è possibile presentare richiesta di visione all'Istituto Vendite Giudiziarie competente, nel rispetto delle modalità e condizioni indicate sul sito attraverso la funzione "prenota visita" presente all'interno di ciascuna scheda del bene. I beni possono trovarsi in deposito fuori sede, in tal caso un incaricato I.V.G. provvederà ad accompagnarvi nel luogo in cui si trovano entro tempi congrui, nel pieno rispetto della normativa vigente sulla privacy, esclusivamente previa conferma da parte del richiedente, onde permettere all'ufficio di garantire all'utenza un servizio sempre efficiente, salvo ad ogni modo diverse indicazioni del giudice indicate nell'ordinanza di vendita e diverse modalità dettate dall'Istituto competente.

Art. 3 Partecipazione all'asta

Per partecipare l'utente è obbligato alla registrazione per ogni singola ASTA, utilizzando l'apposita funzione presente sul sito e accettandone espressamente le "Condizioni Generali" e le "Informazioni" presenti all'interno della scheda di ogni singolo bene in vendita dettate dall'Istituto competente.

Per partecipare all'asta potrebbe essere richiesto il pagamento anticipato di una cauzione. In tal caso l'ammontare da corrispondere e le modalità verranno indicate dall'IVG competente nelle "Informazioni" all'interno della scheda di ogni singolo bene. Con il versamento della cauzione, che verrà incassata sul conto corrente dell'IVG competente, l'utente sarà autorizzato a partecipare all'asta e tale autorizzazione sarà data, tramite il sistema, dall' IVG ad avvenuto incasso del deposito.

Nel caso i partecipanti all'asta non si aggiudichino alcun bene, la cauzione verrà restituita.

A fronte di tale deposito cauzionale potranno essere previste spese di restituzione a seconda della modalità di versamento utilizzata a totale carico dell'utente.

Si ricorda che in caso di mancato versamento del saldo del prezzo entro i termini stabiliti viene dichiarata la decadenza dell'aggiudicatario a cui viene trattenuta la cauzione già versata a titolo di sanzione, si procederà pertanto e a seguito dell'autorizzazione del Giudice/Curatore, a nuovo incanto a spese e sotto la responsabilità dell'aggiudicatario inadempiente ex.art.540 1°co.(cd. asta in danno).

SI COMUNICA CHE I DATI INSERITI NELLA REGISTRAZIONE DELL'ACCOUNT, SARANNO UTILIZZATI PER L'INTESTAZIONE DELLE RELAZIONI DI AGGIUDICAZIONE E RELATIVE FATTURE. QUALSIASI RICHIESTA POST AGGIUDICAZIONE NON POTRA' ESSERE PRESA IN CONSIDERAZIONE.

Art. 4 Durata della gara

La durata della gara è indicata nelle "Informazioni" di ciascuna asta con decorrenza dall'inizio della gara telematica.

Art. 5 L'offerta irrevocabile di acquisto

L'offerta irrevocabile di acquisto deve essere formulata tramite Internet con le modalità indicate sul sito; l'offerta perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore effettuata con le stesse modalità. Negli orari di apertura dell'Istituto Vendite Giudiziarie e nei limiti delle disponibilità dello Stesso, potranno essere messi a disposizione degli interessati alcuni terminali per l'effettuazione di offerte.

Art. 6 Versamento Cauzione

Ove previsto il versamento anticipato della cauzione, l'utente registrato è tenuto a corrisponderLA secondo le modalità e condizioni indicate dall'IVG competente nella scheda di ogni singolo bene. Con il versamento della cauzione, che verrà incassato sul conto corrente dell'IVG, l'utente sarà autorizzato a partecipare all'asta e tale autorizzazione sarà data tramite il sistema dall'IVG ad avvenuto incasso del deposito.

Il versamento della cauzione comporterà automaticamente l'offerta irrevocabile.

La cauzione dovrà essere tassativamente accreditata prima del termine dell'asta.

Le modalità del versamento sono stabilite dall'IVG gestore delle vendita e specificate sulle singole schede di ogni bene, salvo diverse disposizioni del giudice.

La cauzione può essere versata, nel rispetto di quanto indicato nel bando con:

  • Carta di credito: occorre inserire i dati richiesti dal sistema ed attendere la conferma di avvenuto pagamento (che viene inviata anche via email). Il software autorizzerà automaticamente la persona alla partecipazione della gara (purché l'iscrizione ed il versamento della cauzione sia avvenuta nel rispetto dei termini di iscrizione riportati sulla scheda riepilogativa), bloccando la carta per un importo pari alla percentuale richiesta in riferimento al prezzo offerto.
  • Bonifico bancario: seguendo le istruzioni dell'Istituto Vendite Giudiziarie. In tal caso l'utente sarà abilitato alla partecipazione solamente dopo l'effettivo accredito del bonifico.
  • Contanti e/o assegno: da depositare presso i locali dell'Ivg di competenza. (Tale forma di pagamento è residuale ed è subordinata all'autorizzazione da parte dell'Ente gestore della vendita e/o dal giudice).

In ogni caso, l'utente accedendo alla sezione "home personale" potrà sempre verificare l'avvenuta approvazione dell'iscrizione.

Art. 6.1 Restituzione Cauzione

La restituzione della caparra ai soggetti non risultati aggiudicatari avviene con le seguenti modalità: ripristino della piena disponibilità sulla carta di credito entro due giorni lavorativi successivi al termine della gara, ovvero entro altro termine indicato da ciascun I.V.G. Si informa che il ripristino da parte dell'istituto di credito su cui è collegata la carta di credito potrà richiedere tempistiche non dipendenti dall'IVG competente.

Art. 7 Presentazione delle Offerte

Le offerte di acquisto del/i lotto/i o bene/i potranno essere formulate dall'utente registrato, autorizzato alla partecipazione, a mezzo della funzione presente all'interno di ogni singola scheda del lotto/bene pubblicato su Benimobili.it

Le offerte saranno sempre soggette alla verifica della corrispondenza ai prezzi indicati ed alle condizioni di rilancio. Benimobili.it si riserva la possibilità di annullare l'offerta nel caso in cui vengano rilevate incongruenze con quanto indicato nelle Condizioni Generali e Informazioni contenute nelle singole schede.

Le offerte potranno essere di diverse tipologie:

Gara a tempo: tale modalità prevede che il bene sia proposto in vendita in un predefinito arco temporale durante il quale gli utenti possono fare rilanci. Nella singola scheda è specificato il momento in cui tale gara avrà inizio e quando si concluderà. Il prezzo base per le offerte per ciascun bene o lotto è pari a quello indicato nella perizia. Nell'ipotesi di offerte pervenute negli ultimi 5 minuti (o altro termine) la gara subirà un "prolungamento".

Live auction: gara "in diretta" tra utenti in sala e utenti in remoto connessi al portale (vendita sincrona mista) ovvero gara esclusivamente tra utenti connessi in remoto (vendita sincrona telematica).

Compra subito: consente l'acquisto immediato del bene mobile senza che vi sia gara. Utilizzata in particolare per vendite al dettaglio di cespiti simili o uguali.

Manifestazione di interesse: tale tipologia non comporta per i soggetti destinatari alcun obbligo o impegno a contrarre. Il prezzo base è identificato come "prezzo base ultimo tentativo" e le eventuali manifestazioni non saranno mai rese pubbiche. La manifestazione non prevede offerta minima, previsto invece anche questo caso il versamento della cauzione nelle modalità sopraccitate (v. art. 6). La manifestazione di interesse è seguita da gara competitiva.

Raccolta offerte: tale tipologia non prevede venga riportato un prezzo base, ma un'offerta precedentemente pervenuta. Pervenuta la prima offerta valida, gli eventuali rilanci verranno effettuati sulla base dell'offerta presentata. Anche per tale tipologia l'offerta non verrà resa pubblica ma comunque prevederà il versamento della cauzione nelle modalità indicate.

Nel momento in cui l'utente registrato inserisce un'offerta statica, questa può essere superata da un'offerta di altri utenti. L'utente, a questo punto, sarà tenuto ad inserire un'altra offerta statica per aggiudicarsi il lotto.

I rilanci minimi, l'inizio e termine iscrizioni, il termine asta, ect verranno effettuati secondo le regole indicate nelle "informazioni" sulle singole gare.

Le offerte saranno ritenute valide solo se presentate nell'arco di tempo di svolgimento dell'asta.

Nel caso in cui le offerte vengano ricevute nei 5 minuti antecedenti il termine dell'asta, il tempo utile per effettuare altre offerte si prolungherà di ulteriori 5 minuti (extra-time) e così a seguire.

Art. 8 Aggiudicazione dei lotti

Al termine dell'asta chi avrà effettuato l'offerta maggiore secondo le modalità previste risulterà aggiudicatario del bene /lotto, salvo diverse disposizioni indicate nelle "informazioni" riportate nelle singole gare.

L'aggiudicazione è vincolata all'avvenuta ricezione del deposito cauzionale, solamente ove richiesta.

Il pagamento dei beni aggiudicati dovrà concludersi entro e non oltre 3 giorni dal temine della gara. In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento si procederà ( a seguito dell'autorizzazione del Giudice/Curatore ) a nuovo incanto a spese e sotto la responsabilità dell'aggiudicatario inadempiente ex.art.540 1°co.(cd. asta in danno).

I rilanci effettuati sono vincolanti e costituiscono un impegno formale di acquisto. Nel caso in cui l'aggiudicazione al miglior offerente dovesse decadere, la caparra sarà acquisita dal commissionario per gli aventi diritto e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate..

Si comunica che tutte le operazioni e relativi costi di smontaggio e trasporto saranno a totale carico dell'aggiudicatario.

Per le vendite di beni oggetto di procedure concorsuali, l'Istituto di competenza, previo autorizzazione del curatore/giudice, può applicare la procedura ex art. Art. 107 "Modalità delle vendite" della Legge Fallimentare che prevede al comma 4: "Il curatore può sospendere la vendita ove pervenga offerta irrevocabile d'acquisto migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto". In tal caso, ad asta aggiudicata, apparirà sulla scheda del bene un messaggio nel quale si renderà edotto l'aggiudicatario "provvisorio" della procedura ex art. 107 LF.

Art. 9 Pagamento saldo prezzo

L'utente registrato aggiudicatario di uno o più lotti e' tenuto a rispettare le indicazioni di gara contenute nelle "informazioni" riportate sulle singole schede dove verranno specificati i termini e modalità per il pagamento e le eventuali relative clausole di risarcimento in caso di mancato rispetto delle suddette condizioni e in ogni caso tutto quanto richiesto dall'Ivg di competenza, nel rispetto di quanto dettato nell'ordinanza di vendita dal giudice.

Eventuali danni riscontrati a seguito del ritiro dei lotti aggiudicati saranno completamente a carico dell'acquirente. Il saldo del prezzo, comprensivo delle tasse, imposte e diritti d'asta, dedotto l'importo della cauzione, dovrà essere effettuato secondo le indicazioni riportate nella scheda di dettaglio della vendita alle "informazioni specifiche", utilizzando una delle seguenti modalità (a scelta dell'aggiudicatario o secondo quanto dettato nelle "informazioni specifiche"):

  • Bonifico bancario: il pagamento dovrà essere effettuato entro tre giorni lavorativi successivi al termine della gara stessa (con valuta al giorno dell'aggiudicazione del bene), salvo diverso termine indicato nelle informazioni presenti all'interno della scheda di ogni singolo bene/lotto;
  • Carta di credito: il pagamento dovrà essere effettuato entro tre giorni (in tal caso sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione pari all'1,5% o diversa percentuale prevista dall'Istituto di credito, del saldo del prezzo di aggiudicazione a titolo di rimborso spese sostenute per la commissione), salvo diverso termine indicato nelle informazioni presenti all'interno della scheda di ogni singolo bene/lotto;
  • Bancomat: il pagamento dovrà essere effettuato entro tre giorni lavorativi successivi al termine della gara stessa presso la sede del gestore della vendita (in tal caso sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione pari allo 0,50% o diversa percentuale prevista dall'Istituto di credito, del saldo del prezzo di aggiudicazione a titolo di rimborso spese sostenute per la commissione), salvo diverso termine indicato nelle informazioni presenti all'interno della scheda di ogni singolo bene/lotto;
  • Assegno circolare: (non trasferibile, intestato all'IVG gestore della vendita) da depositare presso la sede dell'IVG entro il giorno lavorativo successivo al termine della gara;
  • Contanti: sino al limite massimo di euro 2999,99 che dovranno essere versati presso la sede IVG entro tre giorni lavorativi successivi al termine della gara (tale forma di pagamento è residuale ed è subordinata all'autorizzazione da parte dell'Ente gestore della vendita e/o dal giudice)

Art. 10 Consegna/ritiro

I beni saranno consegnati agli acquirenti soltanto dopo l'avvenuto integrale pagamento del prezzo, degli oneri fiscali e di tutti gli oneri previsti e, nel caso di beni registrati, dell'avvenuto perfezionamento delle formalità relative al trasferimento di proprietà (a cura dell'aggiudicatario) previo accordo con il personale IVG; ai fini dell'art. 1193 c.c., è stabilito che qualunque somma versata (compresa la cauzione) sarà imputata prima alle spese e poi al prezzo.

Il pagamento dei beni aggiudicati dovrà concludersi entro e non oltre 3 giorni lavorativi dal termine della gara o diverso termine indicato nelle "informazioni" dettate da ogni singolo Istituto o diverse indicazioni contenute nel bando. In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento si procederà, a seguito dell'autorizzazione del Giudice/Curatore, a nuovo incanto a spese e sotto la responsabilità dell'aggiudicatario inadempiente ex. art. 540 1°co.(cd. asta in danno), la cauzione sarà trattenuta a titolo di penale risarcitoria e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate.

L'aggiudicatario dovrà provvedere al ritiro del/i bene/i/ o lotto/i aggiudicati o incaricare un corriere o delegare un soggetto per il ritiro entro il termine indicato nelle informazioni specifiche da ogni singolo Istituto. Gli aggiudicatari saranno tenuti a rispettare la data messa a disposizione. Nel caso in cui l'aggiudicatario non possa provvedere al ritiro nel giorno e nell'orario comunicato l'aggiudicatario potrà - previa approvazione del personale IVG - richiedere di effettuare il ritiro in giorni ed orari diversi da quelli messi a disposizione per il singolo esperimento, provvedendo al pagamento di una ulteriore quota prevista da ogni singolo Istituto al giorno a seconda dell'entità dei beni da ritirare.

CONDIZIONI SPECIFICHE PER RITIRO OLTRE IL TERMINE: In caso di mancato ritiro dei beni acquistati nei termini suddetti, l'acquirente è tenuto, per ogni giorno di ritardo, a corrispondere all'l.V.G. il corrispettivo per il deposito previsto dal D.M. 15/5/2009 n.80. Decorsi ulteriori 10 giorni, l'I.V.G. provvederà alla vendita dei beni non ritirati ai sensi degli arte 2756, comma 3°, e 2797 c.c. Su istanza e a spese dell'acquirente (e sotto la responsabilità di quest'ultimo per il trasporto), potrà essere concordata con l'IVG la spedizione del bene venduto, previa delega sottoscritta dall'aggiudicatario. Il mancato rispetto di una data di ritiro fuori programma concordata tra Benimobili.it e l'aggiudicatario, comporterà l'applicazione a quest'ultimo della penale così come stabilita dall'Istituto, nel caso il mancato ritiro non venga notificato almeno 48 ore prima dell'appuntamento, fatto salvo, in ogni caso, il risarcimento del maggior danno subito da parte di Benimobili.it.

Tutti gli importi relativi agli oneri di ritiro sono da considerarsi al netto di IVA.

Non può dar luogo alla restituzione delle somme:

  • lo smarrimento del bene durante il trasporto
  • il danneggiamento/deterioramento del bene durante il trasporto
  • il mancato recapito del bene

Art. 11 Garanzia sui beni

La descrizione dei beni da alienare ricalca quanto contenuto nel verbale di pignoramento o nell'inventario relativo alla procedura concorsuale ed è indicativa delle caratteristiche dei beni, i quali essendo di provenienza giudiziaria prevedono che la vendita avvenga nello stato di fatto in cui i beni si trovano secondo la formula "visto e piaciuto". Tale vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o per mancanza di qualità, né potrà essere risolta per alcun motivo (ex art. 2922 c.c. "Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa. Essa non puo' essere impugnata per cause di lesione"). L'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o restituzione del prezzo essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni.

Benimobili.it e il gestore della vendita non è responsabile della mancata o parziale non corrispondenza tra la descrizione dei beni/ lotti presenti in asta e la reale consistenza degli stessi. Benimobili.it e/o il venditore declinano ogni responsabilità per eventuali errori, omissioni ed imprecisioni nelle foto, nelle descrizioni, nelle quantità ed in ogni altro dettaglio indicato. A tal proposito la visione dei beni è fortemente consigliata in modo da verificare la reale condizione dei beni in asta e anche al fine di evitare eventuali problematiche di natura logistica legate all'asporto e/o trasporto dei cespiti aggiudicati e per le quali gli stessi declinano ogni tipo di responsabilità.

La vendita avviene con obbligo a carico e onere dell'aggiudicatario di accertamento della loro conformità alla normativa sulla sicurezza.

Tutte le vendite effettuate tramite lo svolgimento delle aste su Benimobili.it sono soggette alle prescrizioni del codice civile relative alle vendite forzate.

In caso di insorgenza di eventuali contenziosi relativi all'interpretazione delle disposizioni contenute nelle condizioni generali e specifiche riportate sulla piattaforma, eventualmente tradotte in altre lingue, farà fede la versione italiana del testo.


Si fa presente che le suddette condizioni potranno subire modifiche e/o integrazione.